Opera Uno

È un progetto che nasce nell’estate 2013, quando le musiciste Barbara Rubin e Veronica Fasanelli, si incontrano per una ricerca sul repertorio romantico e tardo-romantico di compositrici donne, tra le quali: Clara Schumann, Fanny Mendelssohn e Germaine Tailleferre.
Docenti, nonché colleghe presso la Scuola Civica di Mortara (PV), trovano il tempo e il luogo per dedicarsi al vasto repertorio inesplorato e spesso trascurato, ricco di fascino anche sotto il punto di vista biografico.
Durante questo lavoro, ancora in fase di studio, nelle musiciste, entrambe compositrici, sorge la motivazione per dare vita ad un progetto attinente, ma che potesse avere una propria autonomia, inserendo nel repertorio ottocentesco delle compositrici, brani di propria composizione, già realizzati in precedenza da Rubin e Fasanelli, come ad esempio i quattro brani: “Music from an horizontal world” e la serie dei quattro “Lied”.
Si tratta di melodie accompagnate, o se vogliamo, una sorta di “Romanze senza parole”, di carattere evocativo e descrittivo che a volte, come sonorità, possono ricordare il primo ‘900 italiano.
Le due musiciste trovano una forte motivazione da questo primo blocco di brani inserito nel repertorio, tanto da decidere di imbastire un programma staccato e di nuova composizione.
Da questa idea nasce, non solo l’esigenza di un progetto discografico, del quale questo CD vuole essere un’anteprima, ma anche il brano “Family’s Garden”, il primo firmato Fasanelli-Rubin e quindi composto in collaborazione.
“Opera Uno” vuole letteralmente essere la prima di una serie di lavori tra queste due musiciste, con trascorsi musicali notevolmente diversi, ma con una sensibilità compositiva molto simile e la volontà di attingere alle diversità del proprio bagaglio musicale come un valore aggiunto, sia al contenuto delle loro opere, che all’espressività eseguita in concerto.
La musica contenuta in questo disco non ha la presunzione di essere definita “classica”, anzi, è musica di due compositrici moderne appassionate dei due più amati strumenti classici della storia, portando al pubblico ciò che è dettato dalla propria creatività… con l’unica speranza che la loro nuova musica possa essere gradita all’ascolto, suscitando qualche piacevole emozione.

Barbara Rubin: cantautrice e violinista. Diplomata nel 1998, presso il Conservatorio Giuseppe Nicolini di Piacenza sotto la guida del M° Fabio Biondi.
Veronica Fasanelli: pianista e compositrice. Diplomata in Pianoforte, Musicoterapia e laureata in Tecnologie del suono presso il Conservatorio Antonio Vivaldi di Alessandria.